Lady

Lady

Filtri attivi

  • Coltello DISOSSO - cod. 1234TP

    Spesso in cucina ci si ritrova a lavorare tagli di carne grezzi e si ha l’esigenza di separare le ossa dalla carne. Ci sono tutta una serie di coltelli per queste piccole operazioni di macelleria.

  • Coltello SANTOKU - cod. 1235TP

    Un Santoku ha una lama abbastanza simile ad un coltello trinciante ed è l’equivalente giapponese del coltello da chef. Siccome è buona norma avere un coltello (e un tagliere) per gli alimenti crudi e un coltello (e un tagliere) per gli alimenti cotti, il secondo trinciante può essere un Santoku così si ha la possibilità di provare anche questo tipo di lama. La grande differenza tra le due lame è che il trinciante è pensato in modo che la punta resti sempre a contatto con il tagliere, mentre il Santoku viene adoperato come una piccola mannaia e la punta si stacca sempre dal tagliere.

  • Coltello CUCINA - cod. 1232TP

    Spesso in cucina ci si ritrova a lavorare tagli di carne grezzi e si ha l’esigenza di separare le ossa dalla carne. Ci sono tutta una serie di coltelli per queste piccole operazioni di macelleria.

  • Coltello CUCINA - cod. 1233TP

    Spesso in cucina ci si ritrova a lavorare tagli di carne grezzi e si ha l’esigenza di separare le ossa dalla carne. Ci sono tutta una serie di coltelli per queste piccole operazioni di macelleria.

  • Coltello PANE - cod. 1243TP

    Va certamente menzionato questo strumento perché affettare il pane in maniera precisa e servire belle fette, é un'azione quotidiana. Inoltre torte, sformati, rollé ed altre preparazioni salate o dolci, richiedono un taglio preciso senza effettuare pressioni sull'alimento, e questa lama ne agevola il taglio.La punta non serve e la lama deve essere ondulata così da incidere piano piano la crosta senza frantumarla.

  • Coltello PANE - cod. 1244TP

    Va certamente menzionato questo strumento perché affettare il pane in maniera precisa e servire belle fette, é un'azione quotdiana. Inoltre torte, sformati, rollé ed altre preparazioni salate o sdolci, richiedono un taglio preciso senz aeffettuare pressioni sull'alimento, e questa lama ne agevola il taglio.La punta non serve e la lama deve essere ondulata così da incidere piano piano la crosta senza frantumarla.