Coltelli

Coltelli

Filtri attivi

  • Lunghezza Lama: 8 Cm
  • Lunghezza Lama: 16 Cm
  • Coltello DISOSSO - cod. 1234TP

    Spesso in cucina ci si ritrova a lavorare tagli di carne grezzi e si ha l’esigenza di separare le ossa dalla carne. Ci sono tutta una serie di coltelli per queste piccole operazioni di macelleria.

  • Coltello VERDURA - cod. 2002

    Una lama corta e maneggevole, leggermente curva. Permette le lavorazioni al di fuori del tagliere come la mondatura di verdure grandi, la realizzazione di piccole decorazioni e la pelatura di alcuni ortaggi. Un buon spelucchino servirà davvero ogni giorno ed è necessario che si a comodo e molto ben affilato. La lama dovrà tagliare senza che sia necessario applicare pressione, perché se farete pressione questa finirà per tagliarvi i polpastrelli prima o poi. La lama potrebbe anche non essere curva ma dritta, però la preferenza ricade da anni su quello curvo. Questo é il VERDURA.
  • Coltello DISOSSO 16 - cod....

    Spesso in cucina ci si ritrova a lavorare tagli di carne di differente pezzatura e si ha l’esigenza di separare le ossa dalla carne. i coltelli DISOSSO provvedono a questa esigenza: possono avere lama DRITTA o leggermente CURVATA per assencondare le diverse tipologie di tagli e forme degli animali, rendendo più facile la porzionatura preparatoria della carne.

  • Coltello CUCINA - cod. 2006

    Assieme al coltello per le verdure è probabilmente quello più utilizzato, in quanto può essere impiegato su una grande varietà di alimenti e per una lunga serie di operazioni. Ad esempio è in grado di trinciare, sminuzzare, ridurre a cubetti e affettare carne, pesce ed ortaggi. É il coltello tipico per la preparazione degli alimenti occidentali.
  • Coltello DISOSSO - cod. 134FT

    Spesso in cucina ci si ritrova a lavorare tagli di carne grezzi e si ha l’esigenza di separare le ossa dalla carne. i coltelli appartenenti a questa categoria - per queste piccole operazioni di macelleria - prendono i nome di DISOSSO e possono avere lama DRITTA o leggermente CURVATA per assencondare le diverse tipologie di animali.
  • Coltello DISOSSO - cod. 2013

    Spesso in cucina ci si ritrova a lavorare tagli di carne grezzi e si ha l’esigenza di separare le ossa dalla carne. i coltelli appartenenti a questa categoria - per queste piccole operazioni di macelleria - prendono i nome di DISOSSO e possono avere lama DRITTA o leggermente CURVATA per assencondare le diverse tipologie di animali.
  • Coltello FRANCESE 16 - cod....

    Coltello dalla lama larga e pesante, generalmente avente lunghezza compresa tra i 15 e i 30 cm con una curvatura specifica - in prossimità della punta - che consente di ottenere tagli precisi. Impiegato per tagliare tutti i tipi di carne rossa.
  • Coltello SANTOKU - cod. 2016

    Il coltello Santoku rappresenta l’equivalente giapponese del coltello da chef europeo (trincinate). Caratteristico coltello giapponese usato per tagliare e sminuzzare le verdure. Per questa operazione - infatti - i cuochi occidentali impiegano il coltello denominato TRINCIANTE. La grande differenza tra le due lame è che il trinciante è pensato in modo che la punta resti sempre a contatto con il tagliere, mentre il Santoku viene adoperato come una piccola mannaia e la punta si stacca sempre dal tagliere.

  • Coltello FILETTARE - cod....

    Per "sfilettare" è necessaria una lama sottile e molto ben affilata, meglio se abbastanza flessibile. Mentre si sfiletta è davvero necessario avere una lama flessibile e lasciarla scorrere senza adoperare eccessiva pressione. Tipologia di coltello e relativa lama dedicata quasi esclusivamente alla praparazione del pesce. Si pensi alla pulizia di tutti i pesci di medie e grandi dimensioni, allorquando si intende staccare la "polpa" dalla spina dorsale.
  • FALCETTA - cod. CHO16

    I coltelli da macellaio hanno lame grandi e pesanti, ma anche molto affilate. Si usano generalmente anche a colpi come delle mannaie, ma sono utilissimi anche per ricavare fettine di carne e pezzi.